Torta di rose, o brioche bouclettes realizzata con pasta lievitata. Tanti riccioli, uno accanto all’altro assumono la caratteristica forma di graziose roselline. Dolce tipico della cucina mantovana, soffice e goloso. Mi sono divertita molto a prepararlo, quando lievita sembra un cestino di boccioli di rose. In cucina nelle mie preparazioni, amo aggiungere o togliere qualcosa, in questo caso, le roselline le ho riempite di crema pandistelle. Il risultato è davvero grazioso e chic, e anche buono, ottimo per una golosa colazione o merenda.

Gli ingredienti

Pronti per fare la spesa

  • 250 g di farina 0
  • 60 Gr zucchero
  • 2 uova
  • 50 Gr burro
  • 60 ml latte
  • Mezzo panetto di lievito birra
  • Scorsa di limone
  • Fialetta di vanillina
  • Crema pandistelle
  • Cannella polvere

La preparazione

Per prima cosa, grattuggiamo il limone dove aggiungeremo un cucchiaino di zucchero

Prendiamo un pentolino e comincuamo sciogliere il burro, senza farlo dorare

È il momento di scaldare il latte, attenzione a non farlo bollire

Preleviamo un pochino di latte dal totale e ci aggiungiamo il lievito di birra mescolando per bene

Cominciamo a setacciare la farina in una boule, e pian piano cominciamo a mettere i liquidi, prima il burro, poi il lievito, il limone, l’ uovo, lo zucchero, infine sempre mescolando, il resto del latte e la vanillina

Fin quando non avremo ottenuto un impasto liscio e omogeneo

Coprire e mettere al caldo per circa 1 ora.

Con un cucchiaino, mettiamo al centro del dischetti la crema pandistelle

Con il mattarello stendiamo l’impasto di circa 1 cm, se necessita aggiungiamo un po’ di farina per non farla attaccare, e con un coppapasta creiamo dei dischetti, in alternativa possiamo utilizzare anche un bicchiere,

Ora, prendiamo 3 dischetti e li sovrapponiamo solo per una parte( vedi foto 4)

Cominciamo ad avvolgerlo ( foto 5)

Otterrete così un unico rotolino ( foto 7)

Prendiamo un tarocco o un coltello, e dividiamolo in due ( foto 8)

Ecco ottenuta la prima rosellina, allarghiamola per renderla più carina nella parte superiore

Terminato di preparare tutte le roselline, mettetele in una tiella, meglio con cerniera apribile, precedentemente imburrata e infarinata , io ne ho create 14. ( foto 10)

Fate lievitare ancora per 1 ora, vedrete che le roselline cominceranno ad occupare tutta la tiella

Preriscaldate il forno, e fate cuocere a 180° per 35/ 40 minuti. Fate la prova con lo stecchino, ogni tipo di forno ha una tempistica diversa

Per rendere la torta di rose ancora più buona e bella, spennellate con un uovo precedentemente sbattuto, la renderà lucida. Possiamo spolverare con zucchero semolato e cannella. Oppure solo con zucchero a velo. Una buona idea, e prepararla anche salata, magari con del formaggio e prosciutto!

Una volta spento il forno, lasciamo qualche minuto la torta ancora dentro ma con la porta aperta.

Di seguito le foto con tutti i passaggi. Facilissima da fare. E bella da vedere.

Dirte la vostra, sul dolce di rose, e voi come la preparate?

+1